fbpx
 

MailerLite: ecco perché lo preferisco a MailChimp

Categorie

Tag

Data

06 04 2021

“Famoso” non è sinonimo di “migliore”

Questa è una lezione che, se vuoi diventare freelance, devi imparare fin da subito, altrimenti rischi di attivare abbonamenti costosi che non soddisfano le tue esigenze. Ho avuto modo di interiorizzare questo concetto recentemente, quando ho deciso di sostituire il famosissimo e utilizzatissimo MailChimp con il meno famoso MailerLite. Per chi non lo sapesse, sto parlando di due piattaforme che, tra le tante cose, servono per inviare la newsletter.

L’importanza di fare ricerche

Questa è una cosa che ho imparato da Meraviglioso Fidanzato (se sei nuova della community, Meraviglioso Fidanzato si chiama Alex ed è il mio compagno di vita e di avventure): lui ogni volta che deve comprare qualcosa di costoso fa ricerche su ricerche, legge opinioni e valuta. E, per dirla tutta, quando a settembre ho deciso di attivare la newsletter (puoi iscriverti qui) lui mi aveva detto di fare qualche ricerca in più.

Ma io, che sono più testarda di un mulo, ho voluto per forza attivare MailChimp perché “è il più famoso e il più utilizzato di tutti”. Ecco, è anche il più caro però. Per fare ciò che serviva a me avrei dovuto pagare una cifra troppo alta.

Così abbiamo deciso di dedicare un paio di giorni alle ricerche e siamo letteralmente inciampati in MailerLite.

MailerLite: un faro di luce

Non starò qui a dilungarmi per raccontarti che cosa stavo facendo, fatto sta che avevo bisogno, tra le varie cose, di creare più gruppi dei contatti iscritti e delle automazioni.

Ecco, con MailChimp, per avere un numero di gruppi soddisfacente avrei dovuto spendere circa 13 euro mensili. Su MailerLite è incluso nel piano gratuito.

Il piano gratuito di MailerLite può inviare un massimo di 12.000 email mensili; MailChimp 10.000. Il vantaggi di MailChimp su MailerLite sta nel numero di iscritti nel piano gratuito: fino a 2000 contatti. Ma, insomma, quando avrò 2000 contatti sarò anche disponibile a spendere 13 euro al mese con MailerLite che mi avrà anche incluso un invio illimitato di email.

Parliamoci chiaro: tutto, come sempre, dipende dal tipo di attività che si ha. Fatto sta che, ad oggi, con tutte le comparazioni del caso specifico, MailerLite conviene molto di più. Ora, va bene che per la nostra attività siamo disposte a spendere, però facciamolo con cognizione di causa.

Morale della favola

Informati sempre. Spesso siamo portate a pensare che, solo perché una cosa è utilizzata da tutti sia la migliore. E magari è così. Ma non si addice alle nostre esigenze specifiche. E a questo proposito ti invito a restare sintonizzata: in settimana ti parlerò anche del Google Workspace e del perché lo preferisco a Zoom e al pacchetto Office.

 

Potrebbe interessarti anche…

Loading...